24/12/11

It's Xmas Time.

URBAN SANTA CLAUS. Che fa tanto Frank Miller questa posa.
Ok. E' l'ora del Natale e come ogni anno ci vuole un disegno in tema. Che non è necessario, ma fa figo, mi piace mettermi alla prova nel trovare nuove soluzioni, e soprattutto perchè Babbo Natale è uno ganzo e mi piace disegnarlo. 

Ma non sarebbe altrettanto gustoso se non condividessi i passaggi che hanno portato al disegno qui sopra. Come l'anno scorso, esatto.
E uno dice, <<Il bastardo ci prende gusto>>.
Diciamo di sì.

02/12/11

Hulk smash

Perchè Hulk spacca.
Ad esempio, per trovare uno sfondo decente me le ha spaccate di brutto - quello che vedete è il massimo che sono riuscito a concepire.
C'è anche la versione Social Network, che trovate QUI.

Comunque, matita al lavoro, inchiostrazione e colore su PS a casetta.

27/11/11

Nosferatu

... Ed è festa grande, si torna ad aggiornare! 
Avete 5 secondi per prenotarvi una pinta di birra o un bicchiere di vinello. Pronti?
5. 4. 3. 2. 1.
Ok, è fatta. Se vi siete prenotati, il sottoscritto vi offrirà una delle due possibilità sopraccitate appena potrà. 
[...]

24/10/11

Brutti ceffi a confronto...

Gonfialo, gonfialo!
...Ovvero la nuova intestazione di questo blog, che quello vecchio mi aveva stufato. Scelta dell'ultimo minuto, tra le altre cose.

Giusto per mettere bene in evidenza il mio egocentrismo.

P.S. Ahem, già che ci siamo. Latitavo su questi lidi a causa di tumblr, dove mi sono lasciato trascinare con pensieri, parole ed omissioni [cit.]. E' stato talmente forte l'impulso di scrivere nelle settimane precedenti che proprio non ho pensato al blog. Che poi tanto non riuscivo a disegnare.

07/09/11

Il figlio di Nicolas Cage ha il tuo stesso nome!


Se vi state chiedendo perchè Superman sia vestito così dovete aver vissuto su Krypton nelle scorse settimane.

31/08/11

Mappa delle influenze (coff, etciù)

E giusto per non farsi mancare niente, l'Influence Map.
Cos'è l'Influence Map? Non è la mappa delle influenze stagionali, tanto per cominciare. Si tratta di un piccolo e semplice grafico che illustra gli autori e/o le opere che hanno influenzato graficamente e non solo (almeno, io l'ho fatto regolandomi in questo modo) dell'autore.
Se vi interessa, lo potete scaricare da QUA.

Detto questo:

30/08/11

Spins a web any size, catches thieves just like flies. Look out! Here comes...

...the Spider-Man?


All'inizio era un gagliardissimo atleta, poi è diventato un Uomo Ragno figo, poi l'Uomo Ragno del film nuovo, poi l'Ultimate Spider-Man, poi l'Uomo Ragno che impreca perchè spezza la tela, lui.

P.S. Maledette tele sul costume.

26/08/11

The Spirit of Vengeance

FOTO: Ghost Rider fa "plin plin".

Ieri accennavo a Ghost Rider (mi sento come Mohammed Alì, ho annunciato una cosa e sono riuscito a mantenere la parola. Figata). Oggi parliamo di Ghost Rider, o meglio, del suo nuovo film in uscita.

25/08/11

B. Ghand



Ok, mettiamo le cose in chiaro: sembra una copia sua (almeno una parte), ma no, è solo che quando devi fare qualche braccio meccanico nemmeno troppo elaborato - a onor del vero doveva essere anche un arnese steampunk (tra le altre cose) - scadi nel ridicolo.

03/08/11

[SKETCH] Ammazzare il tempo


Al lavoro ogni tanto si muore di noia.
Ci sono certi giorni che guardi, non le dico, signora, non hai niente da fare, non viene nessuno e tu muori di noia.

01/08/11

[STORIA] Di stand e onde concentriche...



Ieri (31 luglio 2011) stavo sistemando la mia disordinatissima camera, e oltre all'essermi quasi fatto uccidere dall'insieme di mensole sopra la scrivania, ho ritrovato questo disegnaccio dell'anno 2010 d.C.. Tanto per cambiare il tema era Le bizzarre avventure di JoJo, e chi mi conosce sa che è uno dei due titoli fumettistici che porterei con me su un'isola.
Comunque beh, sempre il solito lavoro senza infamia e senza lode.
Ma prima o poi riuscirò nel ritrarre bene questi personaggi. E allora il mondo finirà di esistere.

26/07/11

One, two, Freddy's comin' for you

Disegno di inizio anno. E lo posto solo ora? Bè, si.

25/07/11

Maneater



Aggiungo solo "Sketch da pullman sistemato con photoshop".

[SPOT] Anche questo blog...


... ha una pagina su Facebook.
Allo stato attuale ci sono diciassette persone fuori di testa (:D) che hanno cliccato sul pulsante "mi piace". Anche voi che non l'avete fatto, che aspettate?
Trovate la pagina seguendo questo LINK (o digitando Flower of Carnage² nella barra della ricerca di Facebook). O anche cliccando sul riquadro apposito nella toolbar in basso presente in questo blog.

Perdonatemi la pubblicità.

19/07/11

HgOTelSVeNmVBMhdF#4: Freddy


Quarto appuntamento del programma più amato da grandi e piccini, Ho gli occhi tristi e le scarpe vecchie e nessuno mi vuole bene. Ma ho da fare. (le precedenti puntate le potete trovare qua: prima, seconda, terza).
Oggi abbiamo un ospite d'eccezione che viene direttamente dal mondo del cinema. Ha all'attivo ben nove (9) film e il suo nome è Frederick Charles Krueger, detto Freddy.
Applausi, prego.

17/07/11

[CHIACCHIERE] 16 luglio 2011, in quel di Roma...

Ore 22: dopo l'apertura dell'interessante gruppo Calibro 35, sale sul palco del Rock In Roma Michele Salvemini, in arte Caparezza.

Anzi. Prima salgono sul palco Santa Claus e le sue due renne, accompagnati da Jingle Bells ed altre musiche natalizie.
Con l'attenzione del pubblico calamitata sui tre protagonisti, Caparezza salta fuori dal grosso baule rosso in mezzo al palco.
Ed eccolo partire con Ilaria condizionata.

(Oh, non prendo in esame l'intera scaletta, più che altro per problemi di ordine che ovviamente non ricordo)

Come è stato il concerto? Dannatamente divertente! La parte del leone l'hanno fatta le canzoni dell'ultimo album Sono il tuo sogno eretico alternandole a tracce tratte dai precedenti album (Chi c*zzo me lo fa fare?, Abiura di me ad esempio) e scenette di dialogo e gag.
Follie preferenziali ha chiuso lo show, implementando ringraziamenti e spellamenti di mani per l'applaudire continuo.

Due ore circa la durata, dodicimila (12000) persone ad assistere, parecchio caldo. Ma come dicevo, tanto divertimento e tanti salti (infatti un ginocchio è definitivamente andato).

Alcune foto le potete trovare qua. Purtroppo non avendo la digitale ho dovuto accontentarmi del fido cellulare, giusto per un paio di foto e video. Ma in ogni caso non era la cosa più importante. (E poi ci hanno pensato i miei amici a documentare l'evento con tante foto, eh.)


video
(breve estratto di Legalize the Premier)

11/07/11

[OMAGGI] Omaggio dalla bambina più brava del mondo


Ritratto dell'Io sottoscritto me medesimo, realizzato dalla mia piccola sorellina di a settembre 9 anni.

05/07/11

[SKETCH] Teppista!

Matita e blocco da disegno, il miglior amico che si possa avere nelle giornate lunghe passate fuori casa. Per fortuna esiste anche Photoshop.

04/07/11

HgOTelSVeNmVBMhdF#3: Contessa Dracula


Bentornati gentili visitatori al diabolico terzo appuntamento con Ho gli occhi tristi e le scarpe vecchie e nessuno mi vuole bene. Ma ho da fare. (qui trovate il primo episodio, qua invece il secondo), il programma che ci vuole bene ai mostri della letteratura (e del cinema) e per questo va alla loro ricerca, per vedere come se la passano.
Protagonista del nostro terzo appuntamento è il conte Dracula.
Prego, facciamo entrare il nostro ospite.
La signorina è...?
Ah.
Ok.
Rettifico quanto detto in precedenza: abbiamo con noi la Contessa Dracula. Da non confondersi con la ben più famosa assassina.
La signora ci illustra il suo ultimo anno: non preso più in seria considerazione a causa della recente banalizzazione della figura del vampiro, il conte Vlad ha deciso di darsi ad altre arti di cui non vuole parlare ("senza importanza" dichiara). Arriva quindi al mercato del sesso. Ma è un mercato spietato, e Vlad deve adeguarsi: ecco quindi la Contessa Dracula, compagna passionale per tanti, tantissimi utenti.
"E' un buon lavoro, mi permette di divertirmi e di fare soldi sul mio lavoro di vampiro".
Applausi, prego.
Grazie mille, Contessa.

E con questo chiudiamo, dandoci appuntamento alla prossima puntata con una guest star, la cui identità non sarà anticipata.
Au revoir!
("Avevo gli occhi tristi, le scarpe vecchie e nessuno mi voleva bene. Ma avevo da fare." © Charles Bukowski)

29/06/11

Il vecchio e il bus


Sarà stato febbraio, credo. Febbraio di quest'anno - 2011.
Stavo recandomi al lavoro - come tutti i giorni - con il pullman. E, come tutti i giorni, il sonno mi stava ghermendo.
Un signore (anzianotto, molto anzianotto) se ne stava un paio di posti avanti a me, tranquillo e composto.
Sono stato fortunato nel vedere tutta la scena: un profondo sbadiglio, il pasteggiare unito ad una scrollata di spalle e infine, il lento (ma nemmeno così tanto) scivolare tra le braccia di Morfeo, un accartocciarsi vero e proprio di un corpo umano stagionato.
Come dicevo, sono stato fortunatissimo a godermi la scena in quel lasso di tempo in cui il mio corpo rifiutava di assopirsi.
Due maledizioni, per concludere: una al pullman e al suo continuo tentativo di addormentarmi durante il tragitto. L'altra all'autore di questo blog. Si, dico a te. Che per concludere questo disegno ci hai messo ben quattro mesi. Quattro. Che non ricapiti mai più.

19/06/11

La nobile arte



E' partito tutto da uno scarabocchio al lavoro.
Doveva finire lì, ma mi ispirava troppo per lasciarlo morire in un cassetto. Cosi eccolo qua. Wattà.

15/06/11

HgOTelSVeNmVBMhdF#2: Scotty


Ho gli occhi tristi e le scarpe vecchie e nessuno mi vuole bene. Ma ho da fare. è tornato, con la seconda sfavillante puntata.
Nell'appuntamento precedente abbiamo avuto la possibilità di esplorare l'attuale vita del Mostro di Frankenstein (la potete vedere attraverso il nostro sistema podcast QUI).
Oggi ci occupiamo di Scotty, l'Uomo Lupo.
Scotty ha schoccato il mondo e i fans con la decisione di riciclarsi come indossatore, dopo che la sua carriera è schizzata al vertice come non mai dopo quella puttanata notissima saga cinematografica e letteraria che spopola tanto, in cui i vampiri sbrilluccicano e fanno abbotte con i lupi.
Applausi, prego.
Anche per oggi la puntata è giunta al termine, il nostro prossimo appuntamento prenderà in esame la recente situazione drammatica del conte Dracula.

("Avevo gli occhi tristi, le scarpe vecchie e nessuno mi voleva bene. Ma avevo da fare." © Charles Bukowski)
Inserisci link

05/06/11

[CHIACCHIERE] Mozzarella per pizza

Domenica sera.
E' tempo di pizza. O almeno, lo sarà tra svariati minuti.
Al momento il tempo è occupato dalla preparazione per la suddetta pizza. Il nostro protagonista, in questo caso, sta accuratamente tagliando la mozzarella e, intanto, segue nella TV sintonizzata sul primo canale, quel quiz show condotto da quel noto presentatore dalla pelle esageratamente abbronzata, scura come... ci siamo capiti?
Sta per arrivare il momento della pubblicità, ma prima, come ogni sera, il conduttore incalza il pubblico a casa a "giocare con loro", rispondendo ad una semplice domanda a tema musicale: in questo caso il verso della canzone da associare al cantante era "C'è chi dice no! (x2) Io da qui non mi muovo!".
Conosciamo già la risposta esatta, no? Anche per il Nostro è cosi, visto che comincia a pensare a quel personaggio, a quell'anzianotto signore che ancora raglia canta vantandosi di essere giovine e gagliardo. Gli viene in mente una scenetta divertente, riguardo quella frase. Allora chiama la sorella che staziona come consuetudine in camera sua, usufruendo del computer.
Lui al momento è impossibilitato, per cui incarica lei di buttar giù uno sketch veloce della scenetta divertente, in modo da non perdere l'idea originale (NOTA: che lui spesso e volentieri incasina una semplice idea per cercare di renderla più articolata e complessa).
Scorrono diversi minuti, il nostro protagonista ha concluso il suo lavoro di taglio e assiste al programma di cui sopra.
La sorella irrompe in soggiorno con un fogliaccio in mano.
Lo mostra al fratello.
Lui ride.
Ride di gusto.
E pensa "Che diavolo, non c'è nemmeno bisogno di rimetterci mano, è perfetto così". E infatti cosi è rimasto, tant'è che lui l'ha preso, scannerizzato ed inserito nel proprio blog.

02/06/11

HgOTelSVeNmVBMhdF#1: Franky


Benvenuti siore e siori al primo appuntamento con Ho gli occhi tristi e le scarpe vecchie e nessuno mi vuole bene. Ma ho da fare. il programma dedicato a vecchi personaggi della letteratura (e anche del cinema, perchennò) horror. Che fine hanno fatto? Come si guadagnano da vivere? A queste domande rispondiamo noi, ladies and gentleman.
Primo ospite di Ho gli occhi tristi e le scarpe vecchie e nessuno mi vuole bene. Ma ho da fare. è il Mostro di Frankenstein, o, come lo chiamano gli amichetti, "Franky".
Franky lavora come buttafuori per locali porno (nessuna distinzione, sia etero che gay, per arrotondare lo stipendio). Ammette che la piega che ha preso la sua vita gli piace tanto, ma a volte ha nostalgia di qualcosa di indefinito e vorrebbe farla finita.
Applausi, pubblico.
E con questo chiudiamo la nostra prima puntata.
Arrivederci alla prossima, con l'Uomo Lupo!

("Sei un salato madico" © mia sorella)("Avevo gli occhi tristi, le scarpe vecchie e nessuno mi voleva bene. Ma avevo da fare." © Charles Bukowski)

31/05/11

[SKETCH] Usurpatore! Cadrai, sotto i colpi della mia scure!

(E con questo chiudo i post sui nuovi disegni.)
Non sarebbe concluso, ma al momento proprio non mi riesce di finirlo. Capita.

30/05/11

[SKETCH] Per crescere sani e forti...

...randella un po' di stolti.
No, vabbè, scusate.

29/05/11

[CHIACCHIERE + OMAGGI] Due storie brevi

Un sabato mattina.
Due giovani (una lei e un lui, o un lui e una lei) sono al lavoro, ma la giornata è dannatamente poco vivace che qualcosa bisogna inventarsela assolutamente.
Lui prende allora un foglietto e una penna, come è solito fare anche nelle giornate più movimentate e in altri momenti, magari poco consoni.
Lei osserva.
Una volta concluso l'imbrattamento del foglietto da parte di lui con sketch di persone incazzate agitate e mostri e sangue e suore teppiste, lei esegue lo stesso lavoro, estrae dalla mensolina di fogli riciclabili un paio di ex-tronchi d'albero ed inizia a lavorare. Per scherzo, la prima cosa che crea è il ritratto del collega al suo fianco, forse memore del disegno fatto da lui su richiesta (insistente) di lei. Il tratto è semplice, ma la figura finale accende nel nostro protagonista maschile un certo compiacimento nel vedere quanto riesca a trascinare con l'attività del disegno.

***
Un altro sabato mattina.
Sempre gli stessi protagonisti.
Sempre la stessa metà giornata colma di noia.
Sempre lo stesso sviluppo: lui disegna, ma stavolta con un soggetto ben preciso, il Pinocchio più da incubo che abbia mai realizzato. *Cari lettori, posso già anticiparvi che non lo vedrete ora, ma soprattutto, che l'obbiettivo del nostro lui non ha avuto l'esito sperato.*
Questa volta, lei non aspetta che lui finisca, anzi, dopo essersi armata con gli strumenti necessari, realizza il suo Pinocchio sulla scia di quello del collega, anticipandone però le mosse. Tant'è che il nostro giovine protagonista maschile, vigliaccamente, seguirà le tracce di lei, trovandole decisamente più convincenti di quelle pensate fino a pochi momenti prima dalla sua mente.

10/04/11

[CHIACCHIERE] Three is a magic number

Allora ragazzo, cos'hai fatto in 23 anni di vita?
24.
Cosa?
24 anni, ormai.
Bè, non è che rende migliore la tua situazione. In ogni caso non fare il furbo, son 24 a settembre.
Oh.
Già. Quindi, che hai fatto fino ad ora?
Bè, ho portato a termine la scuola, tanto per cominciare. Di questi tempi non è una cosa buona?
No, mi sembra il minimo. Poi?
Bè, la mia situazione la sai... ora lavoro, sono occupato con due incarichi. Non fantastici dal punto di vista remunerativo, ma ehi, c'è della buona/ottima gente con cui condivido questa cosa.
Mh, ok. I tuoi lavori personali, invece? Come procedono la scrittura e il disegno?
Punto morto.
Cosa?
Hai capito bene, punto morto.
Che significa?
Che diavolo vuoi che significhi?? Che è da tempo immemore che non porto avanti un lavoro, che non mi esercito e che quindi non faccio progressi. Come lo chiameresti se non un "punto morto"?
Un punto morto.
Mpf. Comunque, la scrittura non è mai stata qualcosa di così importante tra i lavori personali. Buona come valvola di sfogo, poi per il resto rimane tutto in testa e finisce lì. Per i disegni invece va male. Credo di soffrirci maggiormente. Non c'è sviluppo e, anzi, penso di aver fatto seri passi indietro (realizzare solo scarabocchi sul posto di lavoro non è una scusante). No no, così non va. Non so come fare. Probabilmente non c'è soluzione, dovrei aspettare, forse. Ma a forza di attendere cosa mi rimarrà? Un bel senso di rabbia per aver perso così tanto tempo. Che poi, intendiamoci, la colpa è mia: sono io che mi bagnavo nelle lodi per il mio "talento" nel disegno, dando poco spazio all'apprendimento, lasciando il posto ad "estro e creatività". Ridicolo, semplicemente ridicolo. Mi sono affogato in un mare di presunzione.
Riflessione amara.
No, macché! Semplicemente la verità. Che teoricamente dovrebbe (potrebbe) spingermi a far di più. Ma mi manca una cosa.
Cosa?
Il tempo. E quindi siamo al punto di prima, il "punto morto".
Bè, ragazzo mio. Io sono solo te stesso che cerca di approfondire meglio la tua situazione, spingendoti a scrivere queste cose per cercare di comprenderle più a fondo. Di più non posso fare.
Si bè, non ne dubitavo. Ma tanto non c'è nulla da comprendere, quando scrivi di getto queste stupidaggini. Oh bè, sarà per la prossima volta.
(sketch eseguito al lavoro nella giornata di ieri. Non è che posso annoiarmi tutti i giorni, eh. Comunque fa cagare, è pieno di errori ed è colorato lammerda)

18/02/11

[SKETCH + CHIACCHIERE] I'm still alive!

Ebbene yes. Non aggiorno a causa dei molteplici impegni che mi proibiscono di disegnare/scannerizzare/postare, però vabbè.
Ma! Un paio di minuti per realizzare delle schifezzuole lo trovo, quindi ecco un paio di sketch sciocchi:


Ah, i primi lavori del 2011. Ci sarebbe da festeggiare, ma visto che sono quello che sono, lasciamo stare. La prossima volta posterò qualcosa di meglio. Tipo un Silver Surfer, visto che recentemente ho acquistato Silver Surfer: Parabola di Stan Lee e Moebius e mi ci sono chiuso su quelle bellissime tavole...

31/01/11

Dio Brando!



L'uomo del WRYYYYY.
Di cui abbiamo anche un delizioso "giochino" in flash, raggiungibile da QUI (nella selezione, scegliere l'ultima casella "The World").



Già. Siamo ormai a febbraio e ancora non ho messo nessun disegno del 2011. Sono pessimo.

17/01/11

*Sbrill Sbrill*

Trallalero. Ecco a voi un paio di vecchi sketch, puliti, sfondati (nel senso di "togliere lo sfondo") e colorati, per dimostrare che non sono morto ma bivacco (BALLE! Magari...).


Ma passiamo al piatto forte. (segue...)

06/01/11

[SKETCH] Super Combattente di Strada Aiper Turbo Plas Alfa etc...



Chiaramente apro il 2011 con un disegno del 2010. Perchè sono alternativo? No, perchè non ho disegni del 2011, chiaro. Per cui posto un disegno cagata cheffaccagare di un Ryu con-la-panza-che-non-dovrebbe-esserci-perchè-evviva-la-prospettiva dell'inizio 2010 perchè si.